www.cimamusic.net
WORKS for MUSIC
riccardo martinini
direzione@cimamusic.net
     
Home page
Arteducazione
Progetti
Scuole

Artisti
I complessi musicali
del CIMA

La direzione artistica
Sede regionale del
Piemonte

Concerti
Le Cantate di Bach
Inedita
Prossimo concerto

Ascolti
Biblioteca
Strutture Tecniche e Logistiche

Fotografie



Riccardo Martinini - Direttore

Si è diplomato in violoncello con M.Amphiteatroff e dal 1979 effettua concerti per importanti enti musicali e Festival in tutta Italia, Francia, Spagna, Svizzera, Est Europa, Danimarca, Grecia, Egitto, Libano.

E' Presidente del Centro Italiano di Musica Antica e titolare della cattedra di violoncello al Conservatorio di Bologna.

Ha fondato l'Orchestra Barocca Italiana.

Tra i promotori della diffusione della ricerca filologica musicale in Italia, ha contribuito alla realizzazione di circa 800 diverse opere sinfonico-corali, orchestrali e cameristiche ed è responsabile dell'organizzazione di corsi teorici e pratici, seminari e stages e dell'attuazione di programmi d' educazione musicale.

Dal 1993 al 1999 è stato direttore artistico dei Corsi d' interpretazione musicale a Villa Rucellai a Prato.
Ha inciso per RAI, RADIO FRANCE, STRADIVARIUS, TACTUS, CIMAMUSIC

E' direttore stabile della Compagnia dell'Orchestra Barocca Italiana e del Coro da camera CIMA, con la quale sta eseguendo a Roma l'integrale delle Cantate e degli Oratori di Bach.
Con la Compagnia si è esibito come direttore per importanti stagioni concertistiche italiane


Il Centro Italiano di Musica Antica nasce nel 1979 allo scopo di diffondere la conoscenza tecnica, storica e critica della musica barocca e classica.
Tra le prime Associazioni italiane ad occuparsi di filologia musicale, grazie alle proprie attività didattiche e di ricerca ed alla continuativa attività concertistica, è ancora oggi un punto di riferimento per i musicisti che si specializzano nelle prassi esecutive storiche.
Forti sono stati in questi anni legami con docenti e musicisti di analoghe istituzioni in tutta Europa.
Il Centro Italiano di Musica Antica ha curato contemporaneamente un'importante attività rivolta all'educazione di base, avvicinando migliaia di persone alla pratica corale e musicale
Con i propri complessi musicali (CORO POLIFONICO, CORO DA CAMERA, ORCHESTRA BAROCCA) si è esibito per importanti manifestazioni e rassegne concertistiche in Italia, tra cui:

Feste Medicee (Firenze 1980)
Celebrazioni Berniniane (Roma,Teatro dell'Opera, 1981)
Festival Donne in Musica (Roma,Venezia,Napoli,1981,1982)
Festival Pergolesi (Jesi 1982)
25° Festival dei Due Mondi (Spoleto 1982)
Stagione Ist.Sinfonica Abruzzese (L'Aquila 1983, 1997,2000)
Accademia di Santa Cecilia (Lazio e Teatro Argentina 1983)
Teatro Petruzzelli (Bari 1984)
Teatro Metastasio (Prato 1984)
Stagione sinfonica RAI (Napoli 1985)
Festival delle Nazioni (Citta di Castello 1986)
Stagione de il “Coretto” (Bari 1987/88)
Stagioni Ass.Musicale Romana (Roma da 1991 a 94)
Stagioni Coop.La Musica (Roma da 1985 a 95)
Festival Barocco (Viterbo 1995)
E.P.T. (Catania 1996)
Regione Lazio (1996 , 1997, 1998, 1999, 2000, 2001)
Festival di musica sacra (Novara 1996/1997)
Rassegne Musicantica (Tivoli 1996, 1998, 1999)
Unione Musicale (Piemonte da 1996 a 2001)
Accademia Filarmonica (Roma 1999, 2000)
Festival Lunatica (Massa 1999, 2000)
Festival dei Due Mondi (Spoleto 2000)
RAI Educational (2001)
Settimana della Cultura Ministero Beni Culturali (Roma 2000, 2001)
Oratorio del Gonfalone (Roma 2002)
Festa della Musica (Università La Sapienza - Roma 2002, 2003)
Inaugurazione dell' organo idraulico (Villa d'Este, Tivoli 2003)
Auditorium Parco della Musica (Roma, 2002,2003,2004)
Estate romana (Roma,Villa Pamphili, 2004)
Ed in numerose tournèe all'estero:
Parigi (Festival di musica sacra), Versailles (Chapelle Royale), Toulouse (Halle aux Grains), Basilea (Passioni di Bach e Messia di Handel), Barcellona (Festival di musica antica) e tutta la Spagna, Svizzera, ex Jugoslavia, Spagna, Salonicco (Festival di Salonicco), Atene, Beirut, Messico, ecc.

In questi anni il Centro ha stabilito rapporti istituzionali con i massimi Enti nazionali (Ministero per i Beni Culturali e Segreteria Consiglio dei Ministri), Soprintendenze, Regioni, Province, Comuni e Sponsor privati.


Orchestra Barocca Italiana

Uno dei più rigorosi complessi italiani di musica barocca si è esibita a Parigi (Festival di musica sacra), nella Chapelle Royale a Versailles, a Toulouse (Halle aux Grains), a Basilea (Passioni di Bach e Messia di Handel), a Barcellona (Festival di musica antica), in tutta la Spagna, a Salonicco (Festival di Salonicco) e Atene, in Medio Oriente e in tutta Italia.
Per 10 anni l'orchestra ha tenuto stabilmente stagioni concertistiche nell'Aula Magna del Palazzo della Cancelleria di Roma, antica sede dei complessi musicali guidati da Corelli ed Handel al servizio del Cardinale Ottoboni,collaborando con prestigiosi solisti e direttori quali Anner Bylsma,Sigisvald Kuijken, Christophe Coin, Emma Kirkby, Giudith Nelson, Martin Haselbock, Gordon Murray, Christophe Rousset, Rio Terakado, Pierre Hantay ecc.
L'Orchestra suona utilizzando strumenti barocci con diapason a 415 hz e classici con diapason a 430 hz.


Coro da Camera del CIMA

Tra i primi cori in Italia a specializzarsi e a diffondere il repertorio barocco europeo alla luce degli approfondimenti musicologici e tecnico-stilistici dettati dalla filologia musicale, fu fondato nel 1979 da Sergio Siminovich sotto la cui guida si è esibito in tutta Italia per le più importanti istituzioni e festival.
Dal 1994 il Coro, arricchendo il suo repertorio di nuove opere del periodo barocco e classico, è diretto da Riccardo Martinini ed ha raccolto nuovi importanti consensi. Si è esibito a Viterbo, per il Festival Barocco, a Novara, nella Basilica per il Festival di Musica Sacra, a Roma, nel Lazio e in Toscana per regolari cicli di concerti, per l'Istituzione Sinfonica Abruzzese e per la Barattelli a L' Aquila, per le Settimane della Cultura e per le inaugurazioni dei Duomi della Toscana a cura del Ministero dei Beni Culturali, per il Comune di Roma, per il CRM, per l'Unione Musicale di Torino, per l'Accademia Filarmonica Romana, per Spoleto Festival, per Musica per Roma, per la Stagione del Gonfalone, per il Festival 'I concerti nel Parco' estate romana, ecc.
Dal 2001, con l'Orchestra Barocca Italiana, è protagonista delle esecuzioni dedicate all'integrale delle opere sinfonico-corali di Bach nel nuovo Auditorium di Roma “Parco della Musica” e presso altre sedi storiche romane.


Laboratorio Lorenzo da Ponte

“Lab da Ponte” presenta opere dal barocco al tardo settecento per fiati, voci e archi su strumenti classici.
I componenti sono le prime parti dell'Orchestra Barocca Italiana e di alcuni tra i più importanti complessi di musica antica europei.
Tra i primi, in Italia, hanno lavorato per affermare la necessità dell'ampliamento del vocabolario linguistico interpretativo alla luce degli studi che la filologia musicale stava compiendo in Europa.
La loro attività concertistica è continuativa dal 1979: protagonisti dei più prestigiosi festival, stagioni concertistiche e rassegne in Italia, Europa, Stati Uniti, Canada, Giappone, Medio Oriente, Centro America.
“Lab da Ponte” si è esibito recentemente a Strasburgo, in alcune città della Liguria e del Piemonte e a Torino a Palazzo Barolo per l'esecuzione dei quattro quartetti di Mozart per flauto ed archi, accolti dalla critica e dal pubblico con grande successo e in un'acclamata Tourneé in Messico.


Compagnia Orchestra Barocca Italiana

IN COSTRUZIONE